Un libro per favore: per gli Autistici

autismo 040Non li contiamo più, quanti libri i normodotati scrivono sugli autistici. Le mamme raccontano i figli, gli esperti spiegano gli autistici, i narratori fantasticano su storie di autistici. Poi ci sono gli autistici, che cercano di spiegare se stessi ai normodotati. Il nostro mondo, le nostre difficoltà, le nostre abilità, le nostre specialità e le opportunità che ai normodotati possono arrivare dalla frequentazione, amicizia, relazione amorosa con un autistico. A qualunque normodotato vorrei COMMISSIONARE un libro: che mi spieghi, a me che sono autistica, come funzionano le cose relazionali nel mondo dei normodotati. Perché arranco… ma non capisco. E dire che io sono messa bene e risulto quasi indistinguibile, bizzarra o strana ma non autistica. Pax… va bene cosi. Però un manuale mi servirebbe. Credo che servirebbe a me e a tanti altri autistici come me. No, non una cosa della mente eh! Una cosa che sia su “che sviluppo c’è nel passettino dopo quello dove noi siamo arrivati…”  No, non un manuale comportamentale, vi prego. Mi serve un manuale, proprio di sviluppo. Perché io non riesco a capirle, le vostre dinamiche comportamentali. Mi sento frustrata come un canuzzo, quando vi comportate in modo differente tra le parole e i fatti. Li, ogni volta, rischio una paralisi. Meno male che sono ferrata sulle mie dinamiche neurologiche altrimenti ci sarebbe da stare tristissimi.
Grazie a chiunque si cimenti in un lavoro cosi bellino. Bacetti . Nuni 12.3.2013

Share Button

Lascia un commento